Sulla legislazione imperiale relativa al manicheismo