Saggio di traduzione e analisi linguistica di passi scelti del primo Libro di Iasaia, nella versione della Bibbia di Bucarest o “di Şerban” (1688). Realizzato nell’ambito del “Seminario interdisciplinare sul Libro del Profeta Isaia” (Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”, a.a. 2003-2004), il saggio ha una spiccata attenzione alle questioni traduttive e alla lessicologia comparata. In particolare, esso analizza i termini-chiave del lessico isaiano, confrontando – su basi etimologiche – la traduzione rumena con le diverse tradizioni terminologiche suscettibili di averla influenzata, a partire da quella slavo-ecclesiastica.

Is. 1, 1-9 nella Bibbia di Bucarest

MAISANO, Riccardo;MIGLIO, Camilla;LEKOVA, Tatiana;BATTIATO, FABIO;STABILE, GIUSEPPE;AMMENDOLA, SERENA;
2007-01-01

Abstract

Saggio di traduzione e analisi linguistica di passi scelti del primo Libro di Iasaia, nella versione della Bibbia di Bucarest o “di Şerban” (1688). Realizzato nell’ambito del “Seminario interdisciplinare sul Libro del Profeta Isaia” (Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”, a.a. 2003-2004), il saggio ha una spiccata attenzione alle questioni traduttive e alla lessicologia comparata. In particolare, esso analizza i termini-chiave del lessico isaiano, confrontando – su basi etimologiche – la traduzione rumena con le diverse tradizioni terminologiche suscettibili di averla influenzata, a partire da quella slavo-ecclesiastica.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
GSTABILE_2007_Isaia 1_Bibbia di Bucarest.pdf

solo utenti autorizzati

Descrizione: contributo seminariale
Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 6.4 MB
Formato Adobe PDF
6.4 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11574/174637
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact