Il saggio propone una lettura linguistica del testo del «Cappotto» di Gogol’, ponendo al centro dell’analisi il tema della vaghezza e la sua funzione cognitiva nel complesso sistema di ombre e di luci del parlato gogoliano. Per l’analisi formale dei contenuti si utilizzano gli strumenti offerti dalla semantica e dalla pragmatica, al fine di identificare e descrivere il ricco repertorio di parole e frasi dai contorni sfumati presenti nel racconto.

La vaghezza nel testo letterario: note al Cappotto di Gogol'

DI FILIPPO, Marina
2017

Abstract

Il saggio propone una lettura linguistica del testo del «Cappotto» di Gogol’, ponendo al centro dell’analisi il tema della vaghezza e la sua funzione cognitiva nel complesso sistema di ombre e di luci del parlato gogoliano. Per l’analisi formale dei contenuti si utilizzano gli strumenti offerti dalla semantica e dalla pragmatica, al fine di identificare e descrivere il ricco repertorio di parole e frasi dai contorni sfumati presenti nel racconto.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Estratto Di Filippo con indice.pdf

non disponibili

Descrizione: Articolo principale
Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 874 kB
Formato Adobe PDF
874 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11574/176974
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact