Obiettivi. Il paper si propone di indagare il tema della sostenibilità nelle catene di fornitura, con l’obiettivo di mettere in evidenza i contenuti delle “buone pratiche”ed, in particolare, analizzare il significato del concetto di engagement, ritenuto in letteratura uno dei requisiti essenziali per la sostenibilità nelle supplychain, di cui però non sempre vengono approfondite le motivazioni sottostanti. Metodologia. La ricerca empirica è condotta su 38 imprese che adottano il modello di gestione sostenibile per la supplychain elaborato dal Global Compact (Global Compact Management Model) e che sono state valutate positivamente per le pratiche adottate. Risultati. La ricerca evidenzia le caratteristiche delle imprese, le tematiche di sostenibilità affrontate nei riguardi delle catene di fornitura, le attività effettuate per migliorare i comportamenti responsabili dei fornitori egli strumenti utilizzati. In relazione all’engagement,il lavoro evidenzia modalità prevalenti di comportamento che potremmo definire “univoche”, dall’impresa multinazionale al fornitore, finalizzate all’attuazione delle politiche della prima. Limitidellaricerca.Ilpaper indaga esclusivamente il comportamento delle imprese multinazionali, pur consultando fonti diverse (database del Global Compact, siti web aziendali). Un interessante sviluppo della ricerca potrebbe risultare l’indagine “sul punto di vista” dei fornitori. Implicazioni.Ilpaperoffre indicazioni utili alle imprese sulle pratiche da adottare per gestire in maniera sostenibile le catene di fornitura. Il lavoro propone alcune riflessioni sull’importanza di forme attive di collaborazione con i fornitori che possano far concretamente emergere il valore del loro capitale conoscitivo,relativamente ai contesti in cui operano, ed individua anche alcune implicazioni di policy. Originalità del lavoro.Ilpaper effettua un’analisi puntuale delle buone pratiche per gestire in maniera sostenibile le catene di fornitura ed indaga sul significato che l’approccio collaborativo acquista nella pratica manageriale, proponendo alcune riflessioni sulla natura stessa dell’engagement.

Buone pratiche per supply chain sostenibili. Quale engagement?

De Chiara Alessandra
2017-01-01

Abstract

Obiettivi. Il paper si propone di indagare il tema della sostenibilità nelle catene di fornitura, con l’obiettivo di mettere in evidenza i contenuti delle “buone pratiche”ed, in particolare, analizzare il significato del concetto di engagement, ritenuto in letteratura uno dei requisiti essenziali per la sostenibilità nelle supplychain, di cui però non sempre vengono approfondite le motivazioni sottostanti. Metodologia. La ricerca empirica è condotta su 38 imprese che adottano il modello di gestione sostenibile per la supplychain elaborato dal Global Compact (Global Compact Management Model) e che sono state valutate positivamente per le pratiche adottate. Risultati. La ricerca evidenzia le caratteristiche delle imprese, le tematiche di sostenibilità affrontate nei riguardi delle catene di fornitura, le attività effettuate per migliorare i comportamenti responsabili dei fornitori egli strumenti utilizzati. In relazione all’engagement,il lavoro evidenzia modalità prevalenti di comportamento che potremmo definire “univoche”, dall’impresa multinazionale al fornitore, finalizzate all’attuazione delle politiche della prima. Limitidellaricerca.Ilpaper indaga esclusivamente il comportamento delle imprese multinazionali, pur consultando fonti diverse (database del Global Compact, siti web aziendali). Un interessante sviluppo della ricerca potrebbe risultare l’indagine “sul punto di vista” dei fornitori. Implicazioni.Ilpaperoffre indicazioni utili alle imprese sulle pratiche da adottare per gestire in maniera sostenibile le catene di fornitura. Il lavoro propone alcune riflessioni sull’importanza di forme attive di collaborazione con i fornitori che possano far concretamente emergere il valore del loro capitale conoscitivo,relativamente ai contesti in cui operano, ed individua anche alcune implicazioni di policy. Originalità del lavoro.Ilpaper effettua un’analisi puntuale delle buone pratiche per gestire in maniera sostenibile le catene di fornitura ed indaga sul significato che l’approccio collaborativo acquista nella pratica manageriale, proponendo alcune riflessioni sulla natura stessa dell’engagement.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11574/178724
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact