«I nostri corpi sono presi nel tessuto del mondo»