In questo articolo si propone una lettura ecocritica del poemetto "Blumen" opera di Peter Waterhouse. In quest'opea infatti lo scritture propone una prospettiva da cui guardare i suoi "paesaggi testuali" che è quella delle api. "Siamo api" si legge più volte nell'opera questo attraversamento non solo è fatto con sensi altri ma ci propone una visione senza soluzione di continuità tra natura e artificio tra paesaggio naturale e costruzioni della fabbrica, da qui la lettura ecocritica che viene proposta all'interno di questo saggio.

La soglia sostenibile. Una lettura ecocritica di "Blumen" di Peter Waterhouse

Daniela Allocca
2014-01-01

Abstract

In questo articolo si propone una lettura ecocritica del poemetto "Blumen" opera di Peter Waterhouse. In quest'opea infatti lo scritture propone una prospettiva da cui guardare i suoi "paesaggi testuali" che è quella delle api. "Siamo api" si legge più volte nell'opera questo attraversamento non solo è fatto con sensi altri ma ci propone una visione senza soluzione di continuità tra natura e artificio tra paesaggio naturale e costruzioni della fabbrica, da qui la lettura ecocritica che viene proposta all'interno di questo saggio.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
ART 1.pdf

non disponibili

Descrizione: Fotocopia dell'articolo da volume originale
Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 789.45 kB
Formato Adobe PDF
789.45 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11574/184616
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact