Nell'articolo sono criticamente vagliati i dati, forniti dalle fonti letterarie, e le loro rispettive interpretazioni, relativi all'autore della Vita Barlaam et Ioasaph (CPG 8120), il libro più letto in Europa dopo la Bibbia tra XII e XVI secolo. Sono presentate le argomentazioni tese a comprovare l'attribuzione dell'opera a Eptwme Mtac’mideli (955 ca.-1028), alias Eutimio Agiorita, noto letterato georgiano ed egumeno del monastero di Iviron sul Monte Athos dal 1005 al 1019. Si mette in evidenza la difficoltà di fornire una risposta definitiva alle numerose questioni poste dalla tradizione del testo e si tracciano eventuali nuove piste nella ricerca.

Sull'autore della Vita Barlaam et Ioasaph (CPG 8120)

Gaga Shurgaia
2019

Abstract

Nell'articolo sono criticamente vagliati i dati, forniti dalle fonti letterarie, e le loro rispettive interpretazioni, relativi all'autore della Vita Barlaam et Ioasaph (CPG 8120), il libro più letto in Europa dopo la Bibbia tra XII e XVI secolo. Sono presentate le argomentazioni tese a comprovare l'attribuzione dell'opera a Eptwme Mtac’mideli (955 ca.-1028), alias Eutimio Agiorita, noto letterato georgiano ed egumeno del monastero di Iviron sul Monte Athos dal 1005 al 1019. Si mette in evidenza la difficoltà di fornire una risposta definitiva alle numerose questioni poste dalla tradizione del testo e si tracciano eventuali nuove piste nella ricerca.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Shurgaia (2019) - Studium 115 - Limited.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 420.56 kB
Formato Adobe PDF
420.56 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11574/189660
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact