La traduzione del libro "Mutterzunge" (1991) di Emine Sevgi Özdamar è uscita nel 2007 col titolo "La lingua di mia madre", a cura di Lucia Perrone Capano con traduzione e note di Silvia Palermo e con testo originale a fronte. Il volume comprende due lunghi racconti intimamente legati fra di loro La lingua di mia madre e La lingua di mio nonno (in cui l’autrice immigrata in Germania vive in una Berlino ancora divisa dal Muro e si ritrova a parlare un tedesco che fa “proprio”), la rielaborazione in prosa della commedia Karagöz in Alamania. Occhi neri in Germania (in cui si realizza un’originale simbiosi fra la tradizione teatrale tedesca e quella turca) e il monologo Carriera di una donna delle pulizie (che trasporta il lettore in un regno in cui realtà, finzione, teatro e storia si intrecciano e si fondono). La particolarità di questi racconti va individuata sia nella lingua che è un tedesco ricco di giochi linguistici, neologismi, varietà stilistiche e di registro, che nel contenuto, in cui la cultura e la tradizione turca si mescolano e talvolta si fondono con quella tedesca.

Mutterzunge / LA LINGUA DI MIA MADRE di Emine Sevgi Özdamar

PALERMO SILVIA
2007

Abstract

La traduzione del libro "Mutterzunge" (1991) di Emine Sevgi Özdamar è uscita nel 2007 col titolo "La lingua di mia madre", a cura di Lucia Perrone Capano con traduzione e note di Silvia Palermo e con testo originale a fronte. Il volume comprende due lunghi racconti intimamente legati fra di loro La lingua di mia madre e La lingua di mio nonno (in cui l’autrice immigrata in Germania vive in una Berlino ancora divisa dal Muro e si ritrova a parlare un tedesco che fa “proprio”), la rielaborazione in prosa della commedia Karagöz in Alamania. Occhi neri in Germania (in cui si realizza un’originale simbiosi fra la tradizione teatrale tedesca e quella turca) e il monologo Carriera di una donna delle pulizie (che trasporta il lettore in un regno in cui realtà, finzione, teatro e storia si intrecciano e si fondono). La particolarità di questi racconti va individuata sia nella lingua che è un tedesco ricco di giochi linguistici, neologismi, varietà stilistiche e di registro, che nel contenuto, in cui la cultura e la tradizione turca si mescolano e talvolta si fondono con quella tedesca.
9788876002373
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
La lingua di mia madre - Silvia Palermo.pdf

non disponibili

Descrizione: libro
Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 10.12 MB
Formato Adobe PDF
10.12 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11574/191869
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact