A partire dall’esperienza della traduzione, la mia postfazione ruota intorno al segreto compositivo del Camion bulgaro che irrora, come una corrente carsica, tutta la vita emotiva delle parole di Ţepeneag. Attraverso il dispositivo onirico-strutturale stabilito da Ţepeneag, lo scrittore, che ha conosciuto l’esilio, mette in primo piano le leggi della parola rispetto alle leggi del linguaggio, e in questo scarto si produce una verità che si dice solo per frammenti, squarci e bagliori improvvisi

«L’abisso tra di noi»: tradurre il Camion bulgaro di Ţepeneag

rotiroti giovanni
2021

Abstract

A partire dall’esperienza della traduzione, la mia postfazione ruota intorno al segreto compositivo del Camion bulgaro che irrora, come una corrente carsica, tutta la vita emotiva delle parole di Ţepeneag. Attraverso il dispositivo onirico-strutturale stabilito da Ţepeneag, lo scrittore, che ha conosciuto l’esilio, mette in primo piano le leggi della parola rispetto alle leggi del linguaggio, e in questo scarto si produce una verità che si dice solo per frammenti, squarci e bagliori improvvisi
978-88-32062-17-5
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
ROTIROTI_Postfazione Il Camion bulgaro.pdf

non disponibili

Descrizione: postfazione
Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: PUBBLICO - Pubblico senza Copyright
Dimensione 171 kB
Formato Adobe PDF
171 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11574/201406
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact