Il confine permeabile tra parola e immagine nella narrativa di Alasdair Gray