Gli amori di Ares e Afrodite (Od. 8. 266-366). Statuto del discorso e genere poetico