Non c'è competizione senza l'italiano