Il teatro è politico?