Il testo, il supporto e la funzione. Alcune osservazioni sul caso dell’Etiopia