Una riflessione provvisoria sulla Rivoluzione ungherese del 1956