si pubblica l'inedita censura inquistoriale del dei deliiti di Beccaria. Si ricostruisce la figura del censore, il gesuita Pietro Lazzeri, il modo con il quale la scheda fu preparata, sottolineando la confusione fatta tra Verri e Baccaria e le ragioni della critica ecclesiastica al Dei delitti.

Illuminismo e religione. Il Dei Delitti e delle pene e la difesa dei Verri dinanzi alla censura inquisitoriale

IMBRUGLIA, Girolamo
2007

Abstract

si pubblica l'inedita censura inquistoriale del dei deliiti di Beccaria. Si ricostruisce la figura del censore, il gesuita Pietro Lazzeri, il modo con il quale la scheda fu preparata, sottolineando la confusione fatta tra Verri e Baccaria e le ragioni della critica ecclesiastica al Dei delitti.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Studi settecenteschi (Imbruglia).pdf

non disponibili

Tipologia: Altro materiale allegato
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 5.8 MB
Formato Adobe PDF
5.8 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11574/33447
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact