L'emergere di un nuovo canone nel romanzo inglese del '700: la critica femminista, i mezzi di produzione culturale e la questione del valore