«Cognoscere causas, et rationes quorundam operum magicorum»: la critica alla magia nel XIII secolo