L'esame delle occorrenze dei pronomi personali e delle forme verbali legate alla prima persona singolare e plurale nei discorsi di Pericle in Tucidide dimostra l'esistenza di una precisa strategia oratoria volta a creare un'impressione di identità fra l'oratore e il suo pubblico nel primo e nel secondo discorso, mentre nel terzo discorso si evidenzia un maggiore distacco fra i due protagonisti dell'atto di comunicazione

R.Palmisciano, Il rapporto oratore-comunità nei discorsi di Pericle in Tucidide

PALMISCIANO, Riccardo
1998

Abstract

L'esame delle occorrenze dei pronomi personali e delle forme verbali legate alla prima persona singolare e plurale nei discorsi di Pericle in Tucidide dimostra l'esistenza di una precisa strategia oratoria volta a creare un'impressione di identità fra l'oratore e il suo pubblico nel primo e nel secondo discorso, mentre nel terzo discorso si evidenzia un maggiore distacco fra i due protagonisti dell'atto di comunicazione
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11574/34139
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact