Alessio Aurelio Pelliccia e la storia filosofica a Napoli nel secondo Settecento