In questa nota si discutono le premesse e i risultati del libro di Paul Videsott, Padania scrittologica (Tübingen 2009) che applica per la prima volta un’analisi scriptologica e scriptometrica a un corpus di testi medievali dell’Italia settentrionale. L’accento è posto sulla necessità di combinare linguistica e filologia nello studio dei testi medievali, e di integrare i dati delle varietà antiche e moderne nella ricostruzione dell’evoluzione linguistica.

Scriptologia e filologia italiana. Accordi e disaccordi

BARBATO, MARCELLO
2010

Abstract

In questa nota si discutono le premesse e i risultati del libro di Paul Videsott, Padania scrittologica (Tübingen 2009) che applica per la prima volta un’analisi scriptologica e scriptometrica a un corpus di testi medievali dell’Italia settentrionale. L’accento è posto sulla necessità di combinare linguistica e filologia nello studio dei testi medievali, e di integrare i dati delle varietà antiche e moderne nella ricostruzione dell’evoluzione linguistica.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11574/34398
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact