Benjamin, Parigi e il surrealismo