Una nuova dimensione dello spazio sensibile dal 1630 al 1650; il sogno in Rotrou