Un frammento araldico siciliano e la fortuna italiana di Gabriel Turell