Nel romanzo epistolare "Nação Crioula" dello scrittore angolano José Eduardo Agualusa, si stabilisce un intenso dialogo culturale fra i vari mondi che in esso si incrociano: quello angolano, quello brasiliano e quello portoghese. A tale dialogo si applica perfettamente il concetto di “pensamento liminar”, di “essere o sentirsi fra”, cioè di stare sulla soglia, concetto oggi molto evidente nelle opere di scrittori sudamericani e africani.

"Nação Crioula": um diálogo entre Angola, Brasil e Portugal.

GIL MENDES DA SILVA, Maria Teresa
2012

Abstract

Nel romanzo epistolare "Nação Crioula" dello scrittore angolano José Eduardo Agualusa, si stabilisce un intenso dialogo culturale fra i vari mondi che in esso si incrociano: quello angolano, quello brasiliano e quello portoghese. A tale dialogo si applica perfettamente il concetto di “pensamento liminar”, di “essere o sentirsi fra”, cioè di stare sulla soglia, concetto oggi molto evidente nelle opere di scrittori sudamericani e africani.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2012 - Nação Crioula.pdf

non disponibili

Tipologia: Altro materiale allegato
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 169.78 kB
Formato Adobe PDF
169.78 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11574/37317
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact