L'umano si costituisce in una genesi continua, che nel passaggio dall'Antico a Moderno ha una svolta nell'antropocentrismo. In questo orizzonte la cultura attraverso il linguaggio imprime un'accellerazione e una moltiplicazione dei vettori del divenire che fanno della realtà spirituale un territorio al confine tra normalità e follia, unificazione e disgregatezza.

Genesi e patologia dell'umano in Hegel

BONITO OLIVA, Rossella
2012

Abstract

L'umano si costituisce in una genesi continua, che nel passaggio dall'Antico a Moderno ha una svolta nell'antropocentrismo. In questo orizzonte la cultura attraverso il linguaggio imprime un'accellerazione e una moltiplicazione dei vettori del divenire che fanno della realtà spirituale un territorio al confine tra normalità e follia, unificazione e disgregatezza.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11574/37831
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact