Su due recenti edizioni di Vanini e Campanella