Il saggio riconsidera una delle più importanti pale d'altare del Cinquecento a Napoli, il polittico dell'altare maggiore della chiesa di Sant'Agostino alla Zecca, eseguito da Marco Cardisco ora smembrato e conservato nel Museo di Capodimonte. Il riesame dello stile, dell'iconografia e del corredo epigrafico della tavola principale del polittico ha consentito di collegare al complesso altri scomparti sinora mai presi in considerazione in rapporto alla pala di Sant'Agostino alla Zecca e di formulare una nuova ipotesi di restituzione dell'insieme originario, facendo emergere ill ruolo ricoperto da Girolamo Seripando nella scelta dei temi rappresentati

Parola e immagine nella Disputa di sant’Agostino con gli eretici

NALDI, Riccardo
2009

Abstract

Il saggio riconsidera una delle più importanti pale d'altare del Cinquecento a Napoli, il polittico dell'altare maggiore della chiesa di Sant'Agostino alla Zecca, eseguito da Marco Cardisco ora smembrato e conservato nel Museo di Capodimonte. Il riesame dello stile, dell'iconografia e del corredo epigrafico della tavola principale del polittico ha consentito di collegare al complesso altri scomparti sinora mai presi in considerazione in rapporto alla pala di Sant'Agostino alla Zecca e di formulare una nuova ipotesi di restituzione dell'insieme originario, facendo emergere ill ruolo ricoperto da Girolamo Seripando nella scelta dei temi rappresentati
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
cardisco vasari definitivo.pdf

non disponibili

Tipologia: Altro materiale allegato
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 3.8 MB
Formato Adobe PDF
3.8 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11574/38168
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact