Esitazione rischiosa e dispendio di prestazioni. Una riflessione su H. Blumenberg