Il volume affronta il tema dell'evoluzione istituzionale dello Stato sociale e delle sue applicazioni pratiche nell'arco dei decenni, per comprenderne il suo ultimo approdo nella forma del welfare State, nella variante del welfare mix.Attraverso una prima analisi comparatistica delle prime versioni dello Stato sociale, quali lo "Stato residuale" e lo "Stato assistenziale", l'autore si propone di dimostrare quanto sia stata impervia la strada per accedere a sistemi politici nei quali fossero riconosciuti a tutti i consociati uno "standard di vita minimo". Successivamente, vengono analizzate le problematiche e le eventuali prospettive presenti nel sistema "welfare" sperimentato nell'esperienza costituzionale italiana; ne scaturisce un modello alquanto variegato e complesso, nel quale alla difficile compatibilità tra la legge n. 328/2000 e la riforma del Titolo V della Costituzione ad opera della legge costituzionale n.3/2001 che ha attribuito alle Regioni la competenza esclusiva in materia di assistenza, si aggiunge il ruolo tutt'altro che secondario, nel'erogazione dei servizi sociali, del c.d.Terzo settore alla luce anche dei ripetuti fallimenti dello Stato sociale a prevalente caratterizzazione pubblicistica.

Origini, evoluzione e nuove tendenze del welfare State. Problemi e prospettive nell'esperienza italiana.

ZAMMARTINO, Francesco
2012

Abstract

Il volume affronta il tema dell'evoluzione istituzionale dello Stato sociale e delle sue applicazioni pratiche nell'arco dei decenni, per comprenderne il suo ultimo approdo nella forma del welfare State, nella variante del welfare mix.Attraverso una prima analisi comparatistica delle prime versioni dello Stato sociale, quali lo "Stato residuale" e lo "Stato assistenziale", l'autore si propone di dimostrare quanto sia stata impervia la strada per accedere a sistemi politici nei quali fossero riconosciuti a tutti i consociati uno "standard di vita minimo". Successivamente, vengono analizzate le problematiche e le eventuali prospettive presenti nel sistema "welfare" sperimentato nell'esperienza costituzionale italiana; ne scaturisce un modello alquanto variegato e complesso, nel quale alla difficile compatibilità tra la legge n. 328/2000 e la riforma del Titolo V della Costituzione ad opera della legge costituzionale n.3/2001 che ha attribuito alle Regioni la competenza esclusiva in materia di assistenza, si aggiunge il ruolo tutt'altro che secondario, nel'erogazione dei servizi sociali, del c.d.Terzo settore alla luce anche dei ripetuti fallimenti dello Stato sociale a prevalente caratterizzazione pubblicistica.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Origini,evoluzione e nuove tendenze del welfare.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 7.15 MB
Formato Adobe PDF
7.15 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11574/39590
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact