Montesquieu si confronta con il pensiero di Bayle nel corso di tutta la sua vita, dalle dissertazioni giovanili lette all’Accademia di Bordeaux fino alla “Défense de l’Esprit des lois” (1750). L’articolo considera le complesse relazioni tra Montesquieu e Bayle che non si possono ridurre alla sola critica dei paradossi di Bayle sull’ateismo contenuta ne “L’Esprit des lois” (XXIV, 2, 6). Malgrado il rifiuto delle ipotesi religiose di Bayle, Montesquieu è influenzato dalla concezione della tolleranza elaborata dal filosofo di Rotterdam. La tolleranza in Montesquieu non si lega comunque all’idea quasi esclusiva di una scelta individuale – l’ipotesi della “coscienza errante” di Bayle – ma si colloca in un diverso e più articolato contesto politico. Montesquieu discusses Bayle’s philosophy along all his life, starting with the early reports in the Bordeaux academy until the “Défense de l’Esprit des lois” (1750). the article analyzes the long and complicated relationship between Montesquieu and Bayle, that cannot be restricted to Montesquieu’s critics of Bayle’s paradoxes on atheism in “L’Esprit des lois” (XXIV, 2, 6). Besides his critics of Bayle’s religious ideas, Montesquieu is influenced by Bayle on the concept of tolerance. however Montesquieu’s idea of tolerance is not exclusive- ly connected with the individual choice (consciousness) and it takes place in a com- plex political context.

Montesquieu critico e continuatore di Bayle

BIANCHI, Lorenzo
2011

Abstract

Montesquieu si confronta con il pensiero di Bayle nel corso di tutta la sua vita, dalle dissertazioni giovanili lette all’Accademia di Bordeaux fino alla “Défense de l’Esprit des lois” (1750). L’articolo considera le complesse relazioni tra Montesquieu e Bayle che non si possono ridurre alla sola critica dei paradossi di Bayle sull’ateismo contenuta ne “L’Esprit des lois” (XXIV, 2, 6). Malgrado il rifiuto delle ipotesi religiose di Bayle, Montesquieu è influenzato dalla concezione della tolleranza elaborata dal filosofo di Rotterdam. La tolleranza in Montesquieu non si lega comunque all’idea quasi esclusiva di una scelta individuale – l’ipotesi della “coscienza errante” di Bayle – ma si colloca in un diverso e più articolato contesto politico. Montesquieu discusses Bayle’s philosophy along all his life, starting with the early reports in the Bordeaux academy until the “Défense de l’Esprit des lois” (1750). the article analyzes the long and complicated relationship between Montesquieu and Bayle, that cannot be restricted to Montesquieu’s critics of Bayle’s paradoxes on atheism in “L’Esprit des lois” (XXIV, 2, 6). Besides his critics of Bayle’s religious ideas, Montesquieu is influenced by Bayle on the concept of tolerance. however Montesquieu’s idea of tolerance is not exclusive- ly connected with the individual choice (consciousness) and it takes place in a com- plex political context.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
bianchi-Studi Filosofici.2011.pdf

non disponibili

Tipologia: Abstract
Licenza: PUBBLICO - Pubblico con Copyright
Dimensione 257.44 kB
Formato Adobe PDF
257.44 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11574/39794
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact