Tra esempio e novella: ancora sul 'cuento' L del 'Conde Lucanor'