Il contributo analizza il valore e il significato che assume, nell’universo del ‘Cantar de mio Cid’, il meccanismo dell’aiuto/ricompensa – riconducibile, nei suoi tratti essenziali, alla pratica del dono e del contro-dono messa in luce dagli antropologi – e ne indaga le implicazioni tanto nei rapporti tra Rodrigo e i suoi uomini, quanto nella problematica relazione tra il Cid e il re Alfonso. Nel sistema vigente nel ‘Cantar’ i beni posseduti e scambiati non sono essenzialmente valori economici, bensì simboli, veicoli e strumenti di realtà di altro ordine: morale, giuridico, politico; prestazioni e contro-prestazioni di beni e servizi non possono prescindere dalla complessa rete di relazioni interne al gruppo sociale di appartenenza, anzi sono volte al rispristino, alla consevazione e al rafforzamento di quelle stesse solidarietà, da cui dipendono l’armonia e il benessere collettivi. Ad una logica esclusivamente economica e mercantesca obbediscono invece Raquel e Vidas, che considerano la ricchezza come un fine e non un mezzo: inevitabile è perciò che su si essi si abbatta quella particolare forma di condanna che è la comicità.

Servizio, ricompensa e dono nel ‘Cantar de Mio Cid’

LUONGO, Salvatore
2007-01-01

Abstract

Il contributo analizza il valore e il significato che assume, nell’universo del ‘Cantar de mio Cid’, il meccanismo dell’aiuto/ricompensa – riconducibile, nei suoi tratti essenziali, alla pratica del dono e del contro-dono messa in luce dagli antropologi – e ne indaga le implicazioni tanto nei rapporti tra Rodrigo e i suoi uomini, quanto nella problematica relazione tra il Cid e il re Alfonso. Nel sistema vigente nel ‘Cantar’ i beni posseduti e scambiati non sono essenzialmente valori economici, bensì simboli, veicoli e strumenti di realtà di altro ordine: morale, giuridico, politico; prestazioni e contro-prestazioni di beni e servizi non possono prescindere dalla complessa rete di relazioni interne al gruppo sociale di appartenenza, anzi sono volte al rispristino, alla consevazione e al rafforzamento di quelle stesse solidarietà, da cui dipendono l’armonia e il benessere collettivi. Ad una logica esclusivamente economica e mercantesca obbediscono invece Raquel e Vidas, che considerano la ricchezza come un fine e non un mezzo: inevitabile è perciò che su si essi si abbatta quella particolare forma di condanna che è la comicità.
9788876949807
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Servizio, ricompensa e dono.pdf

non disponibili

Tipologia: Altro materiale allegato
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 118.24 kB
Formato Adobe PDF
118.24 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11574/39886
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact