Il presente articolo è dedicato alla ricostruzione documentata della storia dei primi due ambasciatori del Regno di Napoli nell’Impero russo nella seconda metà del Settecento: Muzio da Gaeta, Duca di San Nicola (1779-1783) e Antonino Maresca, Duca di Serracapriola (1783-1803). La biografia dei due ministri plenipotenziari, relativa alla loro permanenza presso la corte degli zar a San Pietroburgo, è condotta sui materiali dell’Archivio di Stato di Napoli, in particolare, sul carteggio diplomatico con i capi della Segreteria degli Esteri napoletana. La seconda parte del saggio contiene l’Indice dei fondi e l’inventario dei fasci contenenti carte russe (in lingua russa o relative alla storia dei rapporti politico-diplomatici con il Regno di Napoli e il Regno delle due Sicilie), conservati nell’Archivio di Stato di Napoli. L’indicazione dei fondi è corredata da una breve descrizione dei fasci. Il corpus documentario censito d’interesse russo-slavo riguarda, nell’ordine, il Fondo degli Affari esteri, l’Archivio Maresca di Serracapriola, l’Archivio Borbone, gli Affari Gesuitici, l’Archivio Caracciolo di Torella, l’Archivio Giudice Caracciolo e l’Archivio Serra di Gerace.

"Per una storia dei rapporti tra il Regno di Napoli e l'Impero russo" in: Archivio russo-italiano IV (a cura di D. Rizzi e A. Shishkin) Salerno

DI FILIPPO, Marina
2005

Abstract

Il presente articolo è dedicato alla ricostruzione documentata della storia dei primi due ambasciatori del Regno di Napoli nell’Impero russo nella seconda metà del Settecento: Muzio da Gaeta, Duca di San Nicola (1779-1783) e Antonino Maresca, Duca di Serracapriola (1783-1803). La biografia dei due ministri plenipotenziari, relativa alla loro permanenza presso la corte degli zar a San Pietroburgo, è condotta sui materiali dell’Archivio di Stato di Napoli, in particolare, sul carteggio diplomatico con i capi della Segreteria degli Esteri napoletana. La seconda parte del saggio contiene l’Indice dei fondi e l’inventario dei fasci contenenti carte russe (in lingua russa o relative alla storia dei rapporti politico-diplomatici con il Regno di Napoli e il Regno delle due Sicilie), conservati nell’Archivio di Stato di Napoli. L’indicazione dei fondi è corredata da una breve descrizione dei fasci. Il corpus documentario censito d’interesse russo-slavo riguarda, nell’ordine, il Fondo degli Affari esteri, l’Archivio Maresca di Serracapriola, l’Archivio Borbone, gli Affari Gesuitici, l’Archivio Caracciolo di Torella, l’Archivio Giudice Caracciolo e l’Archivio Serra di Gerace.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Abstract articolo Napoli-Russia.pdf

non disponibili

Tipologia: Altro materiale allegato
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 22.03 kB
Formato Adobe PDF
22.03 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
articolo archivi Napoli.pdf

non disponibili

Tipologia: Altro materiale allegato
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 2.71 MB
Formato Adobe PDF
2.71 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11574/39902
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact