La rivelazione originaria non si compie nel tempo naturale. Nel profetismo c’è un allontanamento dal tempo naturale e dal tempo storico del passato, c’è un’intuizione del tempo storico del futuro. Il primo luogo dell’originarietà sembra essere la profezia, la percezione espressiva del tempo, il sentimento del tempo storico del futuro, Il secondo luogo dell’originarietà sembra essere l’immaginazione, l’imagery, la rêverie. Ma è il terzo luogo dell’originarietà quello più significativo. Esso è il luogo della percezione.La teoria della percezione sviluppata da Cassirer va sotto il nome di “percezione espressiva” o “ percezione di espressione”, termine comune alla fenomenologia di Scheler. Il quarto luogo dell’originarietà è la storia, l’interpretazione dei“monumenta”,l’interpretazione di “parola” e “scritto” . Proprio nei termini Wort e Schrift si ha il passaggio dal fenomeno espressivo al fenomeno originario, All’interpretazione ontologico-esistenziale del “senso”, alla riduzione del senso alla sfera dell’Esserci, e alla concezione religiosa e individualistica e impersonale della storia, quale si configura in Essere e tempo, Cassirer contrappone un’interpretazione ampia del “senso” e una concezione sovraindividuale della storia come “storia della cultura” , “Kultur-Geschichte”, e “storia del senso”, “Sinn-Geschichte”. .

ORIGINE E STORIA NEL CASSIRER POSTUMO

RAIO, Giulio
2005

Abstract

La rivelazione originaria non si compie nel tempo naturale. Nel profetismo c’è un allontanamento dal tempo naturale e dal tempo storico del passato, c’è un’intuizione del tempo storico del futuro. Il primo luogo dell’originarietà sembra essere la profezia, la percezione espressiva del tempo, il sentimento del tempo storico del futuro, Il secondo luogo dell’originarietà sembra essere l’immaginazione, l’imagery, la rêverie. Ma è il terzo luogo dell’originarietà quello più significativo. Esso è il luogo della percezione.La teoria della percezione sviluppata da Cassirer va sotto il nome di “percezione espressiva” o “ percezione di espressione”, termine comune alla fenomenologia di Scheler. Il quarto luogo dell’originarietà è la storia, l’interpretazione dei“monumenta”,l’interpretazione di “parola” e “scritto” . Proprio nei termini Wort e Schrift si ha il passaggio dal fenomeno espressivo al fenomeno originario, All’interpretazione ontologico-esistenziale del “senso”, alla riduzione del senso alla sfera dell’Esserci, e alla concezione religiosa e individualistica e impersonale della storia, quale si configura in Essere e tempo, Cassirer contrappone un’interpretazione ampia del “senso” e una concezione sovraindividuale della storia come “storia della cultura” , “Kultur-Geschichte”, e “storia del senso”, “Sinn-Geschichte”. .
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Origine e storia nel Cassirer postumo.pdf

non disponibili

Tipologia: Altro materiale allegato
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 775.42 kB
Formato Adobe PDF
775.42 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11574/39928
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact