L'articolo considera la fortuna in Italia delle opere del libertino La Mothe le Vayer, di cui non si traducono i “pericolosi” trattati scettici ma i più istruttivi e rassicuranti scritti politici composti per l'istruzione del Delfino. A una traduzione nel 1647 (“Instruttione de' Prencipi”) seguirà nel 1677 un'altra traduzione italiana di opere scritte per i principi con il titolo “Scuola de' Prencipi, e de' Cavalieri”. Tradotta da Scipione Alerani e pubblicata a Bologna, questa ultima traduzione godrà di notevole fortuna e legherà in Italia il nome di La Mothe a quello di uno scrittore politico consigliere dei principi.

L'istruzione dei principi nell'Europa secentesca: la traduzione italiana (1677) degli scritti per il principe di La Mothe le Vayer

BIANCHI, Lorenzo
2007

Abstract

L'articolo considera la fortuna in Italia delle opere del libertino La Mothe le Vayer, di cui non si traducono i “pericolosi” trattati scettici ma i più istruttivi e rassicuranti scritti politici composti per l'istruzione del Delfino. A una traduzione nel 1647 (“Instruttione de' Prencipi”) seguirà nel 1677 un'altra traduzione italiana di opere scritte per i principi con il titolo “Scuola de' Prencipi, e de' Cavalieri”. Tradotta da Scipione Alerani e pubblicata a Bologna, questa ultima traduzione godrà di notevole fortuna e legherà in Italia il nome di La Mothe a quello di uno scrittore politico consigliere dei principi.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
traduzioni e circalozione....pdf

non disponibili

Tipologia: Altro materiale allegato
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 1.36 MB
Formato Adobe PDF
1.36 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11574/40105
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact