L’opera dal titolo “I Quattro Tantra della Medicina Tibetana” rappresenta il testo di riferimento dell'antica medicina tibetana. In questo articolo viene fatta un'analisi approfondita della storia di questo testo e delle varie fasi di formazione della letteratura medica tibetana, sin dalle origini. Inoltre viene approfondito il contenuto di un importante commento di questo codice, "Il Trattato dell'Acquamarina Azzurra", scritto nel diciassettesimo secolo da Desi Sanghie Gyatso, il Reggente del V Dalai Lama (1653-1701) il quale concepì l’idea di raffigurarlo in modo da favorirne l’apprendimento mnemonico da parte degli allievi e commissionò ai migliori artisti tibetani dell’epoca settantanove grandi dipinti su rotoli di seta (thanka) che costituiscono nel loro insieme una sorta di prezioso atlante della scienza medica tibetana. In questo studio vengono analizzati nel dettaglio i capitoli fondamentali del Trattato e il testo tibetano viene messo in relazione con le immagini dei dipinti, in modo da illustrare con chiarezza le mnemotecniche visuali adottate dai tibetani dell’epoca e fornire un quadro sintetico ed essenziale del sistema medico tibetano classico.

Mnemotecniche visuali dell'antica medicina tibetana

OROFINO, Giacomella
2011

Abstract

L’opera dal titolo “I Quattro Tantra della Medicina Tibetana” rappresenta il testo di riferimento dell'antica medicina tibetana. In questo articolo viene fatta un'analisi approfondita della storia di questo testo e delle varie fasi di formazione della letteratura medica tibetana, sin dalle origini. Inoltre viene approfondito il contenuto di un importante commento di questo codice, "Il Trattato dell'Acquamarina Azzurra", scritto nel diciassettesimo secolo da Desi Sanghie Gyatso, il Reggente del V Dalai Lama (1653-1701) il quale concepì l’idea di raffigurarlo in modo da favorirne l’apprendimento mnemonico da parte degli allievi e commissionò ai migliori artisti tibetani dell’epoca settantanove grandi dipinti su rotoli di seta (thanka) che costituiscono nel loro insieme una sorta di prezioso atlante della scienza medica tibetana. In questo studio vengono analizzati nel dettaglio i capitoli fondamentali del Trattato e il testo tibetano viene messo in relazione con le immagini dei dipinti, in modo da illustrare con chiarezza le mnemotecniche visuali adottate dai tibetani dell’epoca e fornire un quadro sintetico ed essenziale del sistema medico tibetano classico.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
mnemotecniche_orofino_AION_2011.pdf

solo utenti autorizzati

Descrizione: articolo principale
Licenza: PUBBLICO - Pubblico con Copyright
Dimensione 4.64 MB
Formato Adobe PDF
4.64 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11574/40115
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact