A partire dalla lettura dialettica di Giorgio Strehler, il dramma di Coriolanus è discusso come tragedia per eccellenza della storia, o meglio, del metabolismo della storia in tutta la sua vorticosa conflittualità di uomini, donne, idee e interessi e in tutta la sua drammatica fluidità di generi (satira, dramma a tesi, history play, pièce grottesca), fluidità di gender (basti pensare al personaggio androgino di Volumnia o al rapporto omoerotico tra Coriolano e Aufidio) e fluidità di ruoli e funzioni teatrali: non a caso la tragedia di Coriolanus, pur mancando di un coro propriamente detto, sembra strutturata e scandita dall’avvicendarsi repentino di voci per così dire protagoniste e voci corali, voci singole e voci collettive, voci private e voci pubbliche.

"Storia e memoria in Coriolanus"

LAUDANDO, Carmela Maria
2001

Abstract

A partire dalla lettura dialettica di Giorgio Strehler, il dramma di Coriolanus è discusso come tragedia per eccellenza della storia, o meglio, del metabolismo della storia in tutta la sua vorticosa conflittualità di uomini, donne, idee e interessi e in tutta la sua drammatica fluidità di generi (satira, dramma a tesi, history play, pièce grottesca), fluidità di gender (basti pensare al personaggio androgino di Volumnia o al rapporto omoerotico tra Coriolano e Aufidio) e fluidità di ruoli e funzioni teatrali: non a caso la tragedia di Coriolanus, pur mancando di un coro propriamente detto, sembra strutturata e scandita dall’avvicendarsi repentino di voci per così dire protagoniste e voci corali, voci singole e voci collettive, voci private e voci pubbliche.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
STORIA E MEMORIA IN CORIOLANUS.pdf

non disponibili

Tipologia: Altro materiale allegato
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 169.59 kB
Formato Adobe PDF
169.59 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11574/40258
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact