Il contributo studia la poesia di Giuseppe Centore, analizzandone i contenuti, le immagini, il lessico e le metafore più significative, individuando in particolare le fonti da cui le liriche prendono ispirazione e nutrimento. Oltre che con le letture della Sacra Scrittura e dei mistici (in particolare San Giovanni Della Croce), la poesia di Centore cresce con la frequentazione dei grandi poeti europei del XX secolo, da Paul Valery a Clemente Rebora, a Paul Eluard, a Ezra Pound, a Jorge Luis Borges, a Carlo Betocchi, a Mario Luzi e a Karol Wojtyla. La presenza di Dante si avverte in quasi tutte le raccolte, ma soprattutto in "La Rosa assoluta", che è un continuo «vagheggiamento» di Dio, un continuo sentire l’«imminenza dell’eternità».

L'esperienza del divino nella poesia di Giuseppe Centore

CERBO, Anna
2005

Abstract

Il contributo studia la poesia di Giuseppe Centore, analizzandone i contenuti, le immagini, il lessico e le metafore più significative, individuando in particolare le fonti da cui le liriche prendono ispirazione e nutrimento. Oltre che con le letture della Sacra Scrittura e dei mistici (in particolare San Giovanni Della Croce), la poesia di Centore cresce con la frequentazione dei grandi poeti europei del XX secolo, da Paul Valery a Clemente Rebora, a Paul Eluard, a Ezra Pound, a Jorge Luis Borges, a Carlo Betocchi, a Mario Luzi e a Karol Wojtyla. La presenza di Dante si avverte in quasi tutte le raccolte, ma soprattutto in "La Rosa assoluta", che è un continuo «vagheggiamento» di Dio, un continuo sentire l’«imminenza dell’eternità».
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
L'esperienza del divino nella poesia di Giuseppe Centore.pdf

non disponibili

Tipologia: Altro materiale allegato
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 7 MB
Formato Adobe PDF
7 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11574/40298
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact