Le interpolazioni dell’Almansore: il caso della fisiognomica