La produzione letteraria di Mamta Kaliya (n. 1940) costituisce motivo di interesse per lo studioso che si occupi di traduzione, perché combina istanze linguistiche, culturali e problemi traduttivi. Oltre alla distinzione apparentemente dicotomica fra generi, per cui la sua produzione poetica è per lo più in inglese mentre l’opera narrativa in hindi, molte operazioni di code-switching sono ravvisabili all’interno di un medesimo testo. Nel passaggio da un codice all’altro non si ravvisa solo una familiarità con entrambe le lingue - condizione diffusa presso la classe colta indiana - ma una scelta precisa di veicolare determinati concetti ed esprimere una specifica sensibilità attraverso una lingua piuttosto che l’altra. L’inglese è la lingua della ribellione alle convenzioni, del rifiuto del patriarcato e delle consuetudini, come nella raccolta Tribute to pape and other poems (1970), ma nello stesso tempo è la lingua in cui si esprimono i rapporti meccanici e freddi della contemporaneità, come nel racconto “Il buio dei giorni scorsi” che descrive con brutale distacco il rapporto esclusivamente sessuale del protagonista con la sua amante. La hindi è invece la lingua dell’intimità e delle tradizioni, che riporta l’individuo alla dimensione più familiare e privata, ma è anche il vincolo ideale che blocca quelle istanze libertarie e le reinserisce in schemi sociali resi ancora più opprimenti dai valori borghesi, che soffocano donne e uomini della società contemporanea, generando un malessere fisico ed esistenziale. Attraverso l’analisi di alcune opere dell’autrice, si cercherà di rintracciare le ragioni del doppio codice usato e si proporranno delle soluzioni traduttive che restituiscano la ricchezza e la complessità del testo originale.

Lingua, identità e ribellione. Scelte traduttive e ragioni letterarie nel doppio codice hindi-inglese di Mamta Kaliya

Cavaliere, Stefania
2016

Abstract

La produzione letteraria di Mamta Kaliya (n. 1940) costituisce motivo di interesse per lo studioso che si occupi di traduzione, perché combina istanze linguistiche, culturali e problemi traduttivi. Oltre alla distinzione apparentemente dicotomica fra generi, per cui la sua produzione poetica è per lo più in inglese mentre l’opera narrativa in hindi, molte operazioni di code-switching sono ravvisabili all’interno di un medesimo testo. Nel passaggio da un codice all’altro non si ravvisa solo una familiarità con entrambe le lingue - condizione diffusa presso la classe colta indiana - ma una scelta precisa di veicolare determinati concetti ed esprimere una specifica sensibilità attraverso una lingua piuttosto che l’altra. L’inglese è la lingua della ribellione alle convenzioni, del rifiuto del patriarcato e delle consuetudini, come nella raccolta Tribute to pape and other poems (1970), ma nello stesso tempo è la lingua in cui si esprimono i rapporti meccanici e freddi della contemporaneità, come nel racconto “Il buio dei giorni scorsi” che descrive con brutale distacco il rapporto esclusivamente sessuale del protagonista con la sua amante. La hindi è invece la lingua dell’intimità e delle tradizioni, che riporta l’individuo alla dimensione più familiare e privata, ma è anche il vincolo ideale che blocca quelle istanze libertarie e le reinserisce in schemi sociali resi ancora più opprimenti dai valori borghesi, che soffocano donne e uomini della società contemporanea, generando un malessere fisico ed esistenziale. Attraverso l’analisi di alcune opere dell’autrice, si cercherà di rintracciare le ragioni del doppio codice usato e si proporranno delle soluzioni traduttive che restituiscano la ricchezza e la complessità del testo originale.
978-88-6458-132-3
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Translating East and West finale.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Pre-print
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 2.01 MB
Formato Adobe PDF
2.01 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11574/50128
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact